Anna Maria Colombo Cipelletti

 
 

Ho conosciuto l’Unitre alcuni anni fa, quando, arrivato il momento del pensionamento, ho scelto di entrare a far parte di una realtà di cui avevo sentito parlare, ma che di fatto non conoscevo. Ed è stato per me sorprendente scoprire questa “scuola”, diversa da quella in cui ero stata per tanti anni, ma altrettanto viva e stimolante: ho incontrato persone con curiosità e interessi culturali insospettati, con il  desiderio di non essere escluse  dai rapidi mutamenti tecnologici e con abilità manuali notevoli.  Ho visto che le persone si ritrovano perché hanno motivazioni comuni, perché fa loro piacere stare insieme e condividere tante opportunità, perché si sono instaurate nuove conoscenze/amicizie e nuove solidarietà.


L’Unitre è a mio avviso una buona risorsa per il territorio perché coniuga l’interesse per la cultura con il bisogno di socializzazione ed è una risposta al “cambiamento epocale” che stiamo vivendo, dal momento che l’aspettativa di vita si è innalzata e la durata della vita senza disturbi non è mai stata così lunga come adesso.

Mentre durante l’attività lavorativa il tempo era un fattore che vincolava le scelte, ora il tempo può essere plasmato in modo libero per scelte autonome e gratificanti.


I percorsi esperienziali fra cui indirizzarsi spaziano fra numerosi settori offrendo un’ampia scelta: accanto a conferenze pomeridiane con alternanza di argomenti che in modo ampio, definirei di carattere “umanistico” con altri di carattere “scientifico”, ci sono corsi mattutini di lingue straniere e numerosi e diversificati laboratori pomeridiani, in cui esprimere le proprie abilità manuali o la propria creatività, realizzando magari ciò che per tanti anni è stato solo un progetto.

Ruolo:

  1. Direttrice dei corsi

Colore preferito:

  1. Blu

Libri preferiti:

  1. I promessi sposi

  2. Intelligenza emotiva di Daniel Goleman

  3. Nuovo erbario figurato di Giovanni Negri

Citazione preferita:

Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni.

Eleanor Roosvelt



I miei brani preferiti

  1. 1.La vie en rose (Édith Piaf)

La mia esperienza all’Unitre